Andrea Pimpini: “Festival di Sanremo 2021 rappresenta la speranza”

Andrea Pimpini: “Festival di Sanremo 2021 rappresenta la speranza”

Benvenuti! Questo nuovo articolo è curato direttamente dal fondatore del portale, cantautore e produttore Andrea Pimpini!

Da oggi, per 6 giorni, Andrea scriverà di sua mano tutti gli articoli pubblicati su thegametv.it


Ascolta il nuovo singolo, “E sorridi ancora”: https://sl.onerpm.com/8424223797


Big in gara

Questa sarà una chiacchierata informale, invito tutti, perciò, a lasciare dei commenti, esprimere una propria opinione ed essere sempre gentili.

I big in gara, come probabilmente ben saprete, sono i seguenti: Francesco Renga, Coma_Cose, Gaia, Irama, Fulminacci, Madame, Willie Peyote, Orietta Berti, Ermal Meta, Fasma, Arisa, Gio Evan, Maneskin, Malika Ayane, Aiello, Max Gazzè con la Trifluoperazina Monstery Band, Ghemon, La rappresentante di lista, Noemi, Random, Colapesce e Dimartino, Annalisa, Bugo, Lo stato sociale, Extraliscio con Davide Toffolo dei Tre allegri ragazzi morti, Fedez con Francesca Michielin.

Le nuove proposte, invece, saranno queste: Elena Faggi, i fratelli Dellai, Gaudiano, Folcast, Greta Zuccoli, Davide Shorty, Wrongonyou e Avincola.

Era più che doveroso fare i nomi di tutti i partecipanti e soprattutto quelli delle nuove proposte. Queste ultime, infatti, rappresentano la mia categoria in un certo senso. Anch’io quest’anno dovevo presentare un brano con un’etichetta a Sanremo ma, causa Covid e esame di stato, non ho potuto procedere.

Dunque faccio un grandissimo in bocca al lupo a tutte le nuove proposte e naturalmente anche ai big!


Scarica la nostra App Ufficiale CLICCA QUI



Chiacchieriamo

Più o meno mi aspettavo già alcuni nomi: Francesco Renga, Ermal Meta, Arisa, Maneskin… Questi artisti, infatti, si intuiva già da tempo che avevano dei progetti all’orizzonte e che, per promuoverli come si deve, avrebbero giocato la carta Sanremo. Il festival, ora più che mai, rappresenta un punto di riferimento per tutti gli artisti e i lavoratori dello spettacolo. Ho letto gente che affermava: “Quei cantanti hanno abbastanza soldi per vivere senza lavorare“. A parte che, seppure l’affermazione fosse vera e valida per tutti, una persona non si deve mai permettere di giudicare quanti soldi ha un altro e se quello ha il diritto di lamentarsi. In più, un concerto non è fatto solo dagli artisti che vedete quotidianamente sui giornali. C’è chi monta il palco, il manager delle luci, i musicisti, i fonici, ecc. E non si tratta di 30 – 40 persone ma di centinaia di lavoratori. Lavoratori che non hanno potuto ricominciare da Marzo dell’anno scorso. Infatti, mentre molte attività sono state aperte (e richiuse), il settore dello spettacolo non è mai ripartito. Organizzare un concerto non è una cosa che si fa in un mese o due. Pensate… Gli artisti organizzano i tour in anticipo di un anno!

Torniamo a noi… Quest’anno mi aspettavo di vedere il ritorno dei Modà, la mia band preferita. Ma purtroppo, come aveva già fatto intuire Kekko Silvestre, era assai improbabile una loro partecipazione. In compenso, però, quest’anno ci sono altri artisti che seguo: i Maneskin (tornati da poco con il brano Vent’anni), Renga, Annalisa, Ermal Meta… Le ultime canzoni di Annalisa non mi sono piaciute molto, devo essere sincero. Sono più un tipo da “Il mondo prima di te“, “Una finestra tra le stelle” e “Sento solo il presente” più che “Nuda” o “Un domani“; stesso discorso con Renga. Tutto questo non fa altro che aumentare in me la curiosità riguardo i brani che hanno presentato in gara. La sorpresa più grande, tuttavia, sarà il brano dei Maneskin. “Vent’anni” è una di quelle poche canzoni della band, che mi piace tanto. L’ho ascoltata e cantata almeno cento volte.

Noemi non la ascolto da “Sono solo parole“, canzone che mi era piaciuta tantissimo. Chissà cosa presenterà quest’anno… Non vedo l’ora di riascoltarla.

Per quanto riguarda gli altri artisti non ho tanto da dire. Ci sono nomi che conosco o che ho sentito nominare come ad esempio Irama, Orietta Berti, Arisa, ecc.; altri, invece, onestamente non li ho mai sentiti: Coma_Cose, Madame, Willie Peyote, per esempio. Naturalmente sono curioso di sentire anche questi artisti. Spesso, le cose che non conosciamo sono proprio quelle cose che ci piacciono di più.


SOSTIENI THEGAMETV.IT

SOSTIENI L'INFORMAZIONE LIBERA E L'INTRATTENIMENTO GRATUITO

SOSTIENI THEGAMETV.IT