Religione: E’ giusto insegnarla a scuola?

Religione: E’ giusto insegnarla a scuola?

Tutti sanno che ormai da tantissimi anni, a scuola si insegna anche Religione. Che poi venga insegnata bene o male è un altro discorso…


E’ giusto insegnare Religione a scuola?

Ci piacerebbe sentire i vostri pareri, potete commentare direttamente sotto questo articolo. A nostro avviso, la risposta è no. Non solo perché esistono credi diversi e bisogna portare rispetto verso di loro ma anche perché molte persone sono atee… altre non si riconoscono nella Chiesa.

E’ necessario, dunque, non imporre questa materia ai ragazzi. I giovani devono essere liberi di scegliere, a loro devono essere presentate tante scelte: il cattolicesimo, lo shintoismo, il buddismo, ecc. Poi saranno i ragazzi a scegliere. Al giorno d’oggi, invece, per colpa della società che ci ha preceduti, i bambini devono già essere battezzati, per esempio: in poche parole si impone a loro una religione che non hanno scelto e nella quale, probabilmente, non si rispecchieranno mai.


Proteggi la tua navigazione con NordVPN: il tuo scudo contro hacker e tracciamenti online. Garantisci anonimato e sicurezza su ogni dispositivo con un solo clic. Non perdere l'occasione di accedere a contenuti globali, bypassare censure e navigare senza limiti. Approfitta del nostro sconto, circa del 60%!


A nostro avviso, invece, sin dalle elementari bisognerebbe insegnare educazione civica (una materia già presente nel nostro sistema scolastico) e affidare all’insegnante il compito di presentare ai bambini le tantissime religioni esistenti al mondo. Molte persone, soprattutto gli anziani e gli adulti (proprio perché sono cresciuti in questo clima), spesso non accettano l’eventualità che un loro figlio o nipote si converta ad un’altra religione. Non lo accettano perché “il cristianesimo fa parte della nostra cultura”, “la nostra religione è quella perfetta”, ecc. Poi però magari sono le stesse persone che contestano il vaccino perché ci deve essere la “libertà di scelta”: “io sono libero di scegliere se fare o meno il vaccino”. Questa gente si chiede mai: “ma mio figlio ha scelto di fare il battesimo?”, “mio figlio voleva fare il catechismo?”?

Perciò noi ci rivolgiamo agli adulti o a chiunque abbia in mente, in un futuro prossimo, di fare figli: non imponete la religione ai vostri figli. Insegnate loro cos’è la libertà di scelta. La “libertà di non vaccinarsi” può mettere a rischio le vite degli altri, ma la libertà di scegliere una religione non mette in pericolo nessuno.


Seguici su Facebook

Andrea Pimpini e' un imprenditore digitale, fondatore di thegametv.it e cantautore italiano. Ha studiato "Innovation economics" e "Environmental economics" a CERGE-EI Foundation (joint venture tra l'Universita' di Praga e l'Istituto di Economia della Repubblica Ceca), e' uno studente di economia e management all'Universita' di Pescara e, tra Settembre 2022 e Febbraio 2023, ha studiato all'Universita' di Spalato (faculty of business, tourism and management). Andrea si e' fatto portavoce della campagna per l'abolizione dell'Esame di Maturita' (per questo e' stato intervistato da IlSole24Ore, Radio Capital, Studenti.it e tante altre testate giornalistiche nazionali). Per quanto riguarda la musica, Andrea canta per la prima volta al Romics 2017 davanti a migliaia di spettatori, nel 2021 finisce in una classifica Billboard, nel 2022 viene intervistato da IlMessaggero, collabora con Soundreef per una campagna pubblicitaria a livello nazionale e, con il suo ultimo singolo inedito, viene trasmesso nei principali aeroporti e metropolitane d'Italia

Adblock Detected!

Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors. Please consider supporting us by whitelisting our website.

Exit mobile version